Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Vertigini
Alliance Dermatite

Risultati ricerca per "Terapia intensiva"

Una velocità di una più lenta infusione endovenosa di liquidi potrebbe ridurre la formazione di edema tissutale e disfunzione d'organo nei pazienti critici; tuttavia, non ci sono dati a supporto di di ...


La pancreatite è la complicanza più comune della colangiopancreatografia retrograda endoscopica ( ERCP ). La somministrazione profilattica rettale di farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) è ...


I pazienti con insufficienza respiratoria ipossiemica acuta in Unità di terapia intensiva ( UTI ) sono trattati con Ossigeno supplementare, ma i benefici e i danni dei diversi target di ossigenazione ...


Nel dicembre 2019, un nuovo coronavirus ( sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus 2, SARS-CoV-2 ) è emerso in Cina e si è diffuso a livello globale, creando una pandemia. Le informazioni su ...


In un editoriale Luciano Gattinoni, dell'Università medica di Gottinga in Germania, e i suoi colleghi hanno sostenuto che l'uso del ventilatore basato sul protocollo per i pazienti affetti da COVID-19 ...


L'Ossigeno nasale ad alto flusso può prevenire l'insufficienza respiratoria post-estubazione nell'Unità di terapia intensiva ( UTI ). La combinazione di Ossigeno nasale ad alto flusso con ventilazio ...


Attualmente si raccomanda una moderata ipotermia terapeutica per migliorare gli esiti neurologici negli adulti con coma persistente dopo rianimazione di un arresto cardiaco extraospedaliero. E' st ...


Modelli animali di infezione grave indicano che 24 ore di ipotermia indotta migliorino la funzione circolatoria e respiratoria e riducano la mortalità. È stata testata l'ipotesi che una riduzione del ...


La Ciclosporina non impedisce il fallimento multiorgano precoce nei pazienti con ritmo cardiaco non-defibrillabile dopo arresto cardiaco extraospedaliero. Le evidenze sperimentali suggeriscono che ...


La definizione di sepsi grave che ha ottenuto consenso richiede sospetta o provata infezione, insufficienza d'organo, e segni che soddisfano due o più criteri per la sindrome da risposta infiammatoria ...


I dati sperimentali suggeriscono che la Vitamina C per via endovenosa possa attenuare l'infiammazione e le lesioni vascolari associate a sepsi e sindrome da distress respiratorio acuto ( ARDS ). È ...


La Noradrenalina, il vasopressore di prima linea per lo shock settico, non è sempre efficace e ha importanti effetti avversi catecolaminergici. La Selepressina, un agonista selettivo del recettore d ...


La carenza di Vitamina D è un contributo comune, potenzialmente reversibile, alla morbilità e alla mortalità tra i pazienti in condizioni critiche. I potenziali benefici dell’integrazione di Vitamin ...


I pazienti sottoposti a una gestione mirata della temperatura dopo un arresto cardiaco extraospedaliero con ritmo defibrillabile sono ad aumentato rischio di polmonite associata alla ventilazione. N ...


La Dexmedetomidina ( Dexdor ) produce sedazione mantenendo un grado di eccitabilità e può ridurre la durata della ventilazione meccanica e del delirio tra i pazienti nell'Unità di Terapia intensiva ( ...