Forum Infettivologico
Vertigini
Alliance Cicatrici
Xagena Newsletter

Perdita reversibile di udito associata a Gabapentin in una paziente con insufficienza renale acuta


La tossicità del Gabapentin ( Neurontin ) nei pazienti con alterazioni della funzione renale si può manifestare con coma, mioclono, o alterato stato mentale.

Gabapentin è un farmaco antiepilettico, che trova impiego come terapia adiuvante nelle crisi epilettiche parziali e nella nevralgia posterpetica, ma è anche impiegato nel trattamento della neuropatia diabetica periferica.

Una donna, di razza bianca di 46 anni, con indice di massa corporea ( BMI ) di 62.8 kg/m2, con 6 anni di storia di diabete mellito e con precedente normale funzione renale, si è presentata al Dipartimento d’Emergenza del Wake Forest University Medical Center, manifestando anuria ( livello di creatinina plasmatica di 7.4 mg/dl ), perdita dell’udito, mioclono, confusione con allucinazioni della durata di 3 giorni.
La pressione sanguigna era 110/74 mmHg.

La paziente prima dell’ingresso in ospedale stava assumendo: Lisinopril ( 40 mg, 1 volta die ), Idroclorotiazide ( 25 mg, 1 volta die ) e Furosemide ( 80 mg, 1 volta die ) per l’ipertensione; Atorvastatina ( 100 mg, 1 volta die ) per l’iperlipidemia; Omeprazolo ( 20 mg, 1 volta die ) per la malattia da reflusso gastroesofageo; Salmeterolo / Fluticasone per via inalatoria ( 100/50 microg ); 1 puff, 2 volte die ) e Albuterolo spray predosato ( 90 microg al bisogno ) per l’asma; Metformina ( 500 mg, 2 volte die ) e Insulina Lispro per il diabete mellito di tipo 2; Ossicodone CR ( 60 mg, 3 volte die ) per l’osteoartrosi cronica e per il dolore lombare; Alprazolam ( 0.5 mg ogni 8 ore al bisogno ) per il disturbo d’ansia generalizzato; Venlafaxina ( 150 mg, 2 volte die ) per la depressione; Gabapentin ( 300 mg, 3 volte die ) per la neuropatia diabetica periferica.

I sintomi della paziente ( perdita dell’udito, mioclono e confusione ) sono migliorati dopo una sessione di emodialisi ( circa 10 ore dopo il ricovero ) e si sono risolti al momento della dimissione ( 4 giorni dopo ).

Al momento del ricovero, la concentrazione di Gabapentin era di 17.6 microg/ml, e dopo l’emodialisi non era più rilevabile.

Secondo gli Autori, il rapido miglioramento dei sintomi, quali la perdita dell’udito, mioclono e confusione con allucinazioni, dopo l’emodialisi e la sospensione del Gabapentin è indicativo della tossicità del Gabapentin. ( Xagena2008 )

Pierce DA et al, Clin Ther 2008; 30 : 1681-1684


Nefro2008 Farma2008


Indietro