Vertigini
Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite

Trattamento dell’avvelenamento da Paracetamolo: protocollo per ridurre gli effetti avversi da Acetilcisteina per via endovenosa


L’avvelenamento da Paracetamolo ( anche noto come Acetaminofene ) è comune in tutto il mondo. È trattato con Acetilcisteina per via endovenosa, ma il regime standard è complesso e associato a frequenti effetti negativi correlati alla concentrazione, che possono comportare l'interruzione del trattamento.

Ricercatori inglesi hanno cercato di verificare se gli effetti negativi possono essere ridotti con una più breve, modificata, somministrazione di Acetilcisteina, un pretrattamento antiemetico, o entrambi.

È stato intrapreso uno studio in doppio-cieco, randomizzato fattoriale in tre ospedali del Regno Unito, nel periodo 2010-2012.

Sono stati assegnati in modo casuale i pazienti con sovradosaggio di Paracetamolo acuto al regime standard con Acetilcisteina endovenosa ( durata 20-25 ore ) o a un protocollo modificato più breve ( 12 ore ), con o senza pre-trattamento con Ondansetron ( Zofran ) per via endovenosa ( 4 mg ).

Il mascheramento è stato ottenuto con l'infusione di Destrosio al 5% ( durante la somministrazione di Acetilcisteina ) o soluzione salina ( per il pretrattamento antiemetico ).

L'esito primario era l'assenza di vomito, conati di vomito, o necessità di trattamento di salvataggio antiemetico a 2 ore.
Gli esiti secondari prespecificati includevano un aumento superiore al 50% della attività della alanina aminotransferasi ( ALT ), rispetto al valore al momento dell’arruolamento nello studio.

L'analisi è stata per intention-to-treat.

Dei 222 pazienti sottoposti a randomizzazione, 217 erano valutabili 2 ore dopo l'inizio del trattamento con Acetilcisteina.

Vomito, conati di vomito, o necessità di trattamento di salvataggio antiemetico a 2 ore sono stati segnalati in 39 dei 108 pazienti assegnati al protocollo modificato più breve rispetto a 71 su 109 assegnati al regime di Acetilcisteina standard ( odds ratio aggiustato, aOR=0.26, P minore di 0.0001 ) e in 45 dei 109 pazienti che hanno ricevuto Ondansetron rispetto ai 65 su 108 assegnati al placebo ( aOR=0.41, P=0.003 ).

Reazioni anafilattiche gravi sono state registrate in 5 pazienti assegnati al protocollo modificato più breve con Acetilcisteina, rispetto ai 31 pazienti assegnati al protocollo standard ( odds ratio aggiustato comune. aOR=0.23, P minore di 0.0001 ).

La proporzione di pazienti con un aumento del 50% della attività della alanina aminotransferasi non è risultata differente tra il regime standard ( 9/110 ) e il regime modificato più breve ( 13/112 ) ( aOR=0.60 ); tuttavia, la percentuale è stata più alta con Ondansetron ( 16/111 ) rispetto al placebo ( 6/111, P=0.024 ).

Nei pazienti con avvelenamento da Paracetamolo, un regime modificato con Acetilcisteina di 12 ore ha portato a meno vomito, meno reazioni anafilattoidi e a ridotta necessità di interruzione del trattamento.
Questo studio non aveva potere statistico per rilevare la non-inferiorità del protocollo più breve rispetto al metodo standard; quindi, sono necessarie ulteriori ricerche per confermare l'efficacia del regime con Acetilcisteina modificato di 12 ore. ( Xagena2013 )

Bateman DN et al, Lancet 2013 ; Epub ahead pf print

Med2013 Farma2013


Indietro