Alliance Cicatrici
Vertigini
Forum Infettivologico
Alliance Dermatite

Blocco neuromuscolare precoce nella sindrome da distress respiratorio acuto


I benefici del blocco neuromuscolare precoce continuo nei pazienti con sindrome da distress respiratorio acuto ( ARDS ) sottoposti a ventilazione meccanica rimangono non ben definiti.

Sono stati assegnati casualmente pazienti con sindrome ARDS da moderata a grave ( definita da un rapporto tra la pressione parziale dell'ossigeno arterioso e la frazione di ossigeno inspirato inferiore a 150 mm Hg con pressione positiva di fine espirazione ( PEEP ) di 8 o più cm di acqua ) a una infusione continua di 48 ore di Cisatracurio con concomitante sedazione profonda ( gruppo di intervento ) o a un approccio di terapia abituale senza blocco neuromuscolare di routine e con obiettivi di sedazione più leggeri ( gruppo di controllo ).

Le stesse strategie di ventilazione meccanica sono state utilizzate in entrambi i gruppi, inclusa una strategia che comportava un valore PEEP elevato.

L'endpoint primario era la morte in ospedale per qualsiasi causa a 90 giorni.

Lo studio è stato interrotto alla seconda analisi ad interim per futilità. Sono stati arruolati 1.006 pazienti subito dopo l'insorgenza di sindrome ARDS da moderata a grave ( mediana, 7.6 ore dopo l'inizio ).

Durante le prime 48 ore dopo la randomizzazione, 488 dei 501 pazienti ( 97.4% ) nel gruppo di intervento hanno iniziato una infusione continua di Cisatracurio ( durata mediana dell'infusione, 47.8 ore, dose mediana, 1.807 mg ) e 86 dei 505 pazienti ( 17.0% ) nel gruppo di controllo hanno ricevuto un agente bloccante neuromuscolare ( dose mediana, 38 mg ).

A 90 giorni, 213 pazienti ( 42.5% ) nel gruppo di intervento e 216 ( 42.8% ) nel gruppo di controllo erano deceduti prima della dimissione ospedaliera ( differenza tra i gruppi, -0.3 punti percentuali, P=0.93 ).

Mentre erano in ospedale, i pazienti nel gruppo di intervento erano meno attivi fisicamente e hanno avuto più eventi avversi cardiovascolari rispetto ai pazienti nel gruppo di controllo.

Non sono state riscontrate differenze costanti tra i gruppi negli endpoint valutati a 3, 6 e 12 mesi.

Tra i pazienti con sindrome ARDS da moderata a grave trattati con una strategia che comportava un valore PEEP elevato, non vi è stata alcuna differenza significativa nella mortalità a 90 giorni tra i pazienti che avevano ricevuto una infusione precoce e continua di Cisatracurio e quelli trattati con l’assistenza abituale con obiettivi di sedazione più leggeri. ( Xagena2019 )

The National Heart, Lung, and Blood Institute PETAL Clinical Trials Network, N Engl J Med 2019; 380: 1997-2008

Med2019 Neuro2019 Pneumo2019 Farma2019


Indietro