Vertigini
Forum Infettivologico
Alliance Cicatrici
Xagena Newsletter

Idrossietil-amido o soluzione salina per la rianimazione con infusione di liquidi in terapia intensiva


La sicurezza e la efficacia di Amido idrossietilico per la rianimazione con infusione di fluidi non sono state completamente esaminate, e sono stati riportati effetti avversi di tale sostanza su sopravvivenza e funzione renale.

In uno studio, 7.000 pazienti ammessi in una Unità di terapia intensiva ( UTI ) sono stati assegnati, in un rapporto 1:1, a ricevere 6% di Idrossietil-amido con peso molecolare di 130 kD e un rapporto di sostituzione molare di 0.4 ( 130/0.4, Voluven ) in Cloruro di sodio 0.9% oppure Cloruro di sodio 0.9% ( soluzione salina ) per tutta la rianimazione con liquidi fino alla dimissione dal reparto di terapia intensiva, al decesso, o a 90 giorni dalla randomizzazione.

L’esito primario era il decesso entro 90 giorni.

Gli esiti secondari includevano danno renale acuto e insufficienza renale, e trattamento con terapia di sostituzione renale.

In totale, 597 dei 3.315 pazienti ( 18.0% ) nel gruppo Idrossietil-amido e 566 dei 3.336 ( 17.0% ) in quello soluzione salina sono morti ( rischio relativo nel gruppo Idrossietil-amido, RR=1.06; P=0.26 ).

Non è stata osservata una differenza significativa nella mortalità in 6 sottogruppi predefiniti.

La terapia di sostituzione renale è stata utilizzata in 235 dei 3.352 pazienti ( 7.0% ) nel gruppo Idrossietil-amido e in 196 dei 3.375 ( 5.8% ) nel gruppo soluzione salina ( RR=1.21; P=0.04 ).

Nei gruppi Idrossietil-amido e soluzione salina, il danno renale si è manifestato, rispettivamente, nel 34.6% e nel 38.0% dei pazienti ( P=0.005 ), e la insufficienza renale, rispettivamente, nel 10.4% e 9.2% dei pazienti ( P=0.12 ).

L’uso di Idrossietil-amido è risultato associato a un numero significativamente superiore di eventi avversi ( 5.3% vs 2.8%, P inferiore a 0.001 ).

In conclusione, nei pazienti ricoverati in Unità di terapia intensiva, non è stata osservata alcuna differenza nella mortalità a 90 giorni tra i pazienti rianimati con Idrossietil-amido 6% ( 130/0.4 ) oppure soluzione salina.

Tuttavia, più pazienti rianimati con Idrossietil-amido sono stati sottoposti a terapia di sostituzione renale. ( Xagena2012 )

Myburgh JA et al, N Engl J Med 2012; 367: 1901-1911


Med2012 Nefro2012 Farma2012


Indietro