Polmoniti comunitarie - Percorso Diagnostico-Terapeutico
Xagena Newsletter
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Rianimazione fluida aggressiva o moderata nella pancreatite acuta


L'idratazione aggressiva precoce è ampiamente raccomandata per la gestione della pancreatite acuta, ma le evidenze di questa pratica sono limitate.

In 18 Centri, sono stati assegnati in modo casuale i pazienti che si presentavano con pancreatite acuta a ricevere una rianimazione aggressiva o moderata mirata con la soluzione di Ringer lattato.

La rianimazione fluida aggressiva consisteva in un bolo di 20 ml per chilogrammo di peso corporeo, seguito da 3 ml per chilogrammo all'ora.
La rianimazione fluida moderata consisteva in un bolo di 10 ml per chilogrammo nei pazienti con ipovolemia o nessun bolo nei pazienti con normovolemia, seguito da 1.5 ml per chilogrammo all'ora in tutti i pazienti di questo gruppo.

I pazienti sono stati valutati a 12, 24, 48 e 72 ore e la rianimazione con liquidi è stata adattata in base allo stato clinico del paziente.

L'esito primario era lo sviluppo di pancreatite moderatamente grave o grave durante il ricovero.
Il principale esito di sicurezza era il sovraccarico di liquidi.
La dimensione del campione pianificata era 744, con una prima analisi ad interim pianificata dopo l'arruolamento di 248 pazienti.

In totale 249 pazienti sono stati inclusi nell'analisi ad interim.

Lo studio è stato interrotto a causa di differenze tra i gruppi negli esiti di sicurezza senza una differenza significativa nell'incidenza di pancreatite moderatamente grave o grave ( 22.1% nel gruppo di rianimazione aggressiva e 17.3% nel gruppo di rianimazione moderata; rischio relativo aggiustato, aRR=1.30; P=0.32 ).

Il sovraccarico di liquidi si è sviluppato nel 20.5% dei pazienti che hanno ricevuto una rianimazione aggressiva e nel 6.3% di quelli che hanno ricevuto una rianimazione moderata ( aRR=2.85; P=0.004 ).

La durata mediana del ricovero è stata di 6 giorni nel gruppo di rianimazione aggressiva e di 5 giorni nel gruppo di rianimazione moderata.

In questo studio randomizzato che ha coinvolto pazienti con pancreatite acuta, la rianimazione con liquidi, aggressiva e precoce, ha comportato una maggiore incidenza di sovraccarico di liquidi senza miglioramento degli esiti clinici. ( Xagena2022 )

de-Madaria E et al, N Engl J Med 2022; 387: 989-1000

Med2022 Gastro2022



Indietro