Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Vertigini
Alliance Dermatite

Ridotto metabolismo del cortisolo durante la malattia critica


La malattia critica è spesso accompagnata da ipercolesterolemia, che è stata attribuita all’attivazione indotta dallo stress dell’asse ipotalamo-ipofisi-surrene.

Tuttavia, nei pazienti critici sono stati anche riportati bassi livelli di corticotropina, che potrebbero essere attribuiti a un ridotto metabolismo del cortisolo.

Su un totale di 158 pazienti in Unità di terapia intensiva ( UTI ) e 64 controlli, sono stati valutati aspetti del metabolismo del cortisolo: livelli giornalieri di corticotropina e cortisolo; clearance plasmatica metabolismo e produzione del cortisolo durante l’infusione di ormoni steroidei marcati con deuterio come marcatori; clearance plasmatica di 100 mg di Idrocortisone; livelli di metaboliti urinari del cortisolo e livelli di RNA messaggero e proteina nel fegato e nel tessuto adiposo, per valutare i principali enzimi del metabolismo del cortisolo.

I livelli di cortisolo totale e circolante sono risultati consistentemente più alti nei pazienti che nei controlli, mentre i livelli di corticotropina sono risultati più bassi ( P inferiore a 0.001 per entrambi i confronti ).

La produzione di cortisolo è stata dell’83% più alta nei pazienti ( P=0.02 ).

È stata osservata una riduzione superiore al 50% nella clearance del cortisolo durante l’infusione del marcatore e dopo la somministrazione di 100 mg di Idrocortisone nei pazienti ( P inferiore o uguale a 0.03 per entrambi i confronti ).

Tutti questi fattori contribuiscono a giustificare di un fattore di 3.5 nei livelli plasmatici di cortisolo nei pazienti rispetto ai controlli ( P inferiore a 0.001 ).

Anche una ridotta clearance del cortisolo è risultata associata a una bassa risposta del cortisolo alla stimolazione con corticotropina.

Un ridotto metabolismo del cortisolo è risultato associato a una ridotta inattivazione del cortisolo nel fegato e nei reni, come suggerito dai rapporti urinari di steroidi, dalle cinetiche dei traccianti e dalla valutazione di campioni da biopsie epatiche ( P inferiore o uguale a 0.004 per tutti i confronti ).

In conclusione, durante la malattia critica, una ridotta degradazione del cortisolo, legata a soppressione di espressione e attività degli enzimi che metabolizzano il cortisolo, ha contribuito a ipercolesterolemia, e quindi a soppressione della corticotropina.
Le implicazioni diagnostiche e terapeutiche per i pazienti con malattia critica non sono note. ( Xagena2013 )

Boonen E et al, N Engl J Med 2013; 368: 1477-1488

Med2013 Endo2013



Indietro