Alliance Cicatrici
Forum Infettivologico
Vertigini
Xagena Newsletter

Studio REDHOT: i livelli di BNP in grado di predire l’outcome dei pazienti con insufficienza cardiaca congestizia


Lo studio REDHOT ( Rapid Emergency Department Heart failure Outpatient Trial ) ha valutato la relazione esistente tra i livelli del peptide natriuretico di tipo B ( BNP ) e la gravità dell’insufficienza cardiaca congestizia e l’outcome ( prognosi ) dei pazienti con scompenso cardiaco.
  Lo studio è stato eseguito in 10 Centri ed ha coinvolto 464 pazienti che si sono presentati al Dipartimento di Emergenza con respiro affannoso.
Il 90% di questi pazienti è stato ospedalizzato.
Due terzi dei pazienti sono stati classificati in classe NYHA III o IV.
  Lo studio ha dimostrato che tra i pazienti che si sono presentati al Dipartimento di Emergenza con scompenso cardiaco c’è stata una diversità tra la gravità percepita da parte del medico di insufficienza cardiaca congestizia e la gravità determinata dai livelli di BNP.
  I livelli di BNP sono in grado di predire i futuri outcome e possono aiutare il medico ad assumere decisioni di triage.

Maisel A et al, J Am Coll Cardiol, Expedited review, 2004

Cardio2004


Indietro